Agenti immobiliari e instant buyer, quando il talento incontra l’opportunità

Agenti immobiliari e instant buyer, quando il talento incontra l'opportunità

Vendere casa: a Milano si impiegano 56 giorni. Con l’Instant Buyer al massimo 30

L’acquisto di una casa rappresenta un passaggio cruciale nella vita di ognuno. L’esperienza della compravendita di un immobile, per quanto esaltante, può tuttavia risultare complessa:

  • la ricerca,
  • l’accesso al mutuo,
  • i costi accessori,
  • la ristrutturazione,
  • i tempi del rogito,

possono rappresentare motivo di grande stress per le persone.

Inoltre, soprattutto quando in gioco c’è la vendita, il fattore temporale ricopre un ruolo decisivo. I tempi medi sono incerti, e vanno da un massimo di 154 giorni nell’hinterland di grandi città a un minimo di 56 a Milano.

Molto dipende dalla tipologia dell’immobile, dallo stato di conservazione, dalle caratteristiche che in quel momento storico rappresentano un plus (per esempio terrazzo o giardino), dalla città e dal quartiere.

Proprio per facilitare questo processo, accorciare i tempi e rendere la transazione più fluida, più sicura e meno stressante, dapprima negli Stati Uniti, poi, pian piano il tutto il resto del mondo, ha iniziato a farsi strada un nuovo modo di vendere casa: quello tramite Instant Buyer (in italiano, ‘acquirente immediato’).

Gli Instant Buyer: lo specchio dei tempi che cambiano, dagli USA all’Europa

Gli Instant Buyer sono società, spesso assistite da società finanziarie e fondi di investimento, che si occupano di acquistare la tua casa in tempi rapidissimi (di solito l’offerta viene formulata nel giro di 48 ore dal sopralluogo) e il saldo prezzo può avvenire anche entro i successivi 30 giorni.

L’iBuyer rivenderà l’immobile dopo adeguata valorizzazione. Il precedente proprietario eviterà, così, eventuali costi di ristrutturazione, incognite legate alle fluttuazioni del mercato e alle tempistiche di vendita.

Quando parliamo di Proptech, ovvero di tecnologia digitale applicata all’immobiliare, il riferimento diretto va a brand come Opendoor, ExpressOffers, Offerpad, Nested, Keller Offers (legata alla nota rete in franchising di agenti immobiliari), RealSure, RedfinNow o Zillow Offers.

Queste sono le società che, a partire dal 2014, hanno cambiato per sempre l’approccio alla vendita degli immobili sul mercato statunitense e che hanno introdotto una nuova modalità, fino ad allora sconosciuta, in rapida espansione anche nel resto del mondo, Europa compresa.

In un mondo in cui la velocità, la mobilità e il “nomadismo” personale e professionale rappresentano modalità sempre più diffuse, influendo in maniera radicale sullo stile di vita, le regole legate all’acquisto e alla vendita della casa devono necessariamente tenerne conto.

L’ingresso sul mercato degli Instant Buyer asseconda proprio questo cambiamento, introducendo un sistema che facilita e velocizza un processo tradizionalmente lungo e accidentato.

iBuyer e agenti immobiliari: una sinergia che offre grandi vantaggi (e guadagni)

Attenzione però al facile equivoco: le due opzioni di vendita, quella con iBuyer e quella tramite gli agenti immobiliari, non rappresentano soluzioni in antitesi.

Al contrario, la sinergia non solo è possibile, ma può rivelarsi un notevole vantaggio per tutte le parti in gioco.

La scelta di una tipologia anziché di un’altra dipende dalle esigenze del cliente, che possono variare nel tempo. Negli Stati Uniti questa opportunità è stata colta dall’iBuyer, che ha ben compreso il valore della collaborazione con le agenzie immobiliari (sia indie che in franchising).

Sono principalmente due i motivi per cui quella fra instant buyer e agenti immobiliari può trasformarsi in una collaborazione estremamente profittevole:

  1. Il cliente ha necessità di vendere e di realizzare un profitto in tempi strettissimi. Un bravo agente è in grado di offrire una soluzione, presentando al cliente un investitore, in questo caso l’iBuyer, con cui chiudere la transazione a stretto giro. In questo modo l’agente valorizzerà comunque il suo lavoro da intermediario.
  2. Gli Instant Buyer hanno costantemente bisogno di ampliare il proprio portafoglio di offerte e chi meglio di un agente che conosce il territorio, la disponibilità di immobili e i possibili venditori può segnalare tali opportunità? Ecco perché la sinergia con i migliori agenti immobiliari sul territorio può davvero fare la differenza.

Offrire al cliente un ventaglio di possibili soluzioni fra cui scegliere diventa in questo modo la strada migliore per massimizzarne l’esperienza d’acquisto e, allo stesso tempo, per far crescere la reputazione degli operatori del settore, sia che si tratti dell’instant buyer che degli agenti immobiliari.

Se un agente e vuoi inserire nei tuoi servizi l’offerta istantanea di CasacasHmilano?
Contattaci e scopri tutti benefits esclusivi del nostro programma partner!